Medicina Difensiva. Le domande.

clicca qui anche senza iscrizione

Medicina Difensiva. Le domande.

Messaggioda eco_admin » 27/06/2015, 21:46

.


Come mai


a) trattando di Medicina Difensiva, non si consultano le leggi istitutive della Federazione degli Ordini dei Medici? Eppure il legislatore parlava chiaramente di “controversie”!

b) non si parla mai dei compiti istituzionali degli Ordini dei medici (in particolare art.3, lett. g decreto 1946)? Eppure il legislatore aveva posto il controllo deontologico tra medici ad argine della contenziosità !

c) la richiesta di interposizione per problemi deontologici è disattesa dagli Ordini dei Medici durante lo svolgimento di una causa?

d) le Asl non applicano il controllo deontologico delle pratiche medico-legali e delle citazioni a loro avverse, con eventuale richiesta di interposizione all’Ordine professionale? Eppure applicano i loro minuziosi codici etici nei confronti dei dipendenti !

e) il Ministero della Salute non ha mai considerato l’importanza della revisione deontologica delle pratiche medico-legali nonostante l’elevato numero delle cause vinte dal medico (70-80%) dovrebbe far riflettere in tal senso?

f) nelle 170 pagine (centosettanta pagine) della relazione della Commissione Parlamentare sugli errori in sanità (tre anni di lavoro) non sono stati approfonditi i compiti istituzionali degli Ordini professionali ed è riportato soltanto una volta il termine “deontologia”, nonostante molti esponenti di tale Commissione siano stati alti dirigenti dell'Ordine dei Medici?

g) il Sindacato, i cui dirigenti hanno da sempre occupato posti di rilievo nelle Direzioni ordinistiche, non ha mai pubblicizzato l’importanza dell’interposizione tra medici (compito istituzionale ordinistico)?

h) il Ministero della Salute, la Commissione Parlamentare sugli errori in medicina, gli Ordini professionali, le Direzioni Sanitarie, il Sindacato, auspicano una sempre maggiore presenza delle assicurazioni professionali nonostante la stessa Commissione Parlamentare abbia riportato che le assicurazioni professionali sono sotto il controllo di dodici principali società ed una di esse (la Faro Assicurazioni) è già fallita?

i) l’art. 92 C.P.C., che prevede la possibilità di compensare le spese di lite, è stato recentemente modificato nel senso di imporre al giudice di indicare esplicitamente nella motivazione i “giusti motivi” per i quali ha ritenuto di compensare tali spese?

j) nei convegni riguardanti la medicina difensiva è assente il medico che si difende con il codice deontologico, che fa nascere il diritto ad essere risarcito a partire dal codice deontologico?

k) le associazioni dei consumatori parlano di malasanità ma dimenticano le migliaia di cause perse dal paziente?

Le risposte sono in medicinadifensiva.com.

“Se conosci il nemico e conosci te stesso, nemmeno in cento battaglie ti troverai in pericolo”. Sun Tsu.

Infine, cosa comporterà la proposta di revisione deontologica delle cause medico-legali vinte dal medico con controllo deontologico del comportamento del consulente e controllo deontologico delle citazioni dell’Avvocato ?

Si tratta della domanda più interessante; la risposta è in questo articolo.

Un’ultima domanda ma difficile: perché è rivoluzionaria la decisione n. 86/2014 del Consiglio Nazionale Forense nella lotta alla Medicina Difensiva?


Saluti
Dott. Arnaldo Capozzi
eco_admin
Amministratore
 
Messaggi: 128
Iscritto il: 12/08/2014, 12:09

Torna a Forum Medicina Difensiva

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron